Scommesse sportive: è possibile arricchirsi?

Oggi mi voglio occupare, da un punto di vista matematico, delle scommesse sportive. Se la domanda che ci poniamo è: “si può vincere?”, allora la risposta deve necessariamente essere affermativa. Se invece ci chiediamo se sia possibile arricchirsi, allora la questione è ben diversa. Per arricchirsi è necessario trovare un metodo di gioco che permetta di vincere con certezza statistica, cioè con la certezza di guadagnare soldi purché si facciano un numero sufficientemente alto di scommesse.

Faccio inizialmente notare che se tale metodo esistesse, le società di scommesse sportive sarebbero già tutte fallite; invece è vero l’esatto contrario: la società che gestisce le scommesse ha la certezza statistica di vincere denaro. Il meccanismo è molto semplice, e se mi seguite fino alla fine di questo articolo troverete che non è difficile da capire.

Cominciamo a chiederci: quando una scommessa è conveniente? La risposta è che una scommessa è conveniente quando la quota pagata è maggiore dell’inverso della probabilità di vittoria. Immaginate di giocare a testa o croce e di scommettere su testa; la probabilità di vittoria è del 50%, e quindi la quota per cui il gioco non è ne vincente ne perdente è di 2. Se il bookmaker pagasse 2,1 allora la scommessa sarebbe statisticamente vincente, altrimenti statisticamente perdente. Questo significa che sebbene non possa dire sulla singola scommessa se guadagnerò del denaro o meno, posso ragionevolmente confidare che su tante giocate le scommesse statisticamente vincenti mi faranno guadagnare. Ovviamente tutti i bookmaker ci propongono soltanto scommesse statisticamente perdenti, il che conferisce loro, su molte giocate, una ragionevolissima certezza di guadagno.

Provate adesso ad andare su di un qualunque sito di scommesse, e vedrete che per tutte le scommesse la somma degli inversi delle quote è un numero maggiore di 1, il che significa che per voi le scommesse sono statisticamente perdenti. Un esempio: per una partita di calcio ho trovato le seguenti quote:

1- 2,1; X- 3,1; 2 – 3,4

e la somma degli inversi è 1,093. Questo comporta che statisticamente, per ogni scommessa il bookmaker guadagna il 9,3%

Credo che a questo punto vi sia passata l’erronea convinzione che ci si possa arricchire con le scommesse. Io personalmente credo che giocare e scommettere possa essere un bel divertimento, purché ci si spendano pochi soldi!

Un saluto a tutti

Persone onlne

Abbiamo 17 visitatori e nessun utente online

Cookies e Privacy Policy


Joomla templates by a4joomla