Il Dedalo energetico: conferenza a Torino

Giovedì 19 febbraio 2009 si è tenuta a Torino una delle conferenze del ciclo GiovedìScienza. Relatore Vincenzo Balzani, dell’Università di Bologna. Per coloro che volessero vederla, il video è disponibile a questo indirizzo.

La conferenza comincia con alcune considerazioni sui consumi energetici del pianeta, mostrando come ogni singolo oggetto prodotto dall’uomo di fatto ha necessitato di una certa quantità di energia, mostrando come il cibo stesso necessita di energia per essere prodotto e trasportato. Tutta la nostra società si basa sul consumo di energia per poter esistere.
Dal momento che la nostra principale fonte di energia è di fatto il petrolio, è importante capire le conseguenze del consumo di petrolio per capire la portata del problema a livello planetario. Noi sappiamo che il petrolio viene prodotto in certe parti del pianeta e consumato in altre, sappiamo che il petrolio alimenta la guerra, sappiamo che il petrolio finirà e sappiamo che inquina, uccidendo le persone ed il pianeta stesso innescando il fenomeno dell’effetto serra.

 

Risulta pertanto indubbio che l’unica soluzione possibile è l’incremento dell’uso delle fonti di energia rinnovabili, con particolare riferimento al sole. Vengono poi toccati altri argomenti come la necessità del riciclaggio non solo in un’ottica di risparmio energetico, ma anche in un’ottica di risparmio delle materie prime. L’umanità infatti, tra gli anni settanta e gli anni ottanta, ha cominciato ad avere un tenore di vita tale da consumare più risorse di quanto la Terra possa produrne. Si parla infatti di impronta ecologica, misurata in base alla quantità di terreno necessaria a sostentare il nostro stile di vita, superiore a quella a noi disponibile in un’ottica di sostenibilità.

Interessante la critica al concetto di PIL, prodotto interno lordo, trasformato non in un parametro di ricchezza ma in un parametro che misura il nostro vizio del consumismo che si basa sulla distruzione degli oggetti e lo sfruttamento delle persone.
Nei paesi ricchi l’aumento della disponibilità energetica non migliora la nostra qualità di vita come invece succede per i paesi in via di sviluppo.

Verso la seconda parte della conferenza vengono analizzate diverse fonti energetiche quali per esempio il nucleare, mostrando alcune interessanti informazioni di cui pochi sono a conoscenza, e poi l’energia solare. Viene chiaramente mostrato come l’utilizzo del sole possa risolvere moltissimi dei problemi energetici ed all’energia legati presenti sul nostro pianeta.

Vi invito vivamente a vedere il video della conferenza. Vi segnalo anche il sito http://www.energiaperilfuturo.it

Persone onlne

Abbiamo 47 visitatori e nessun utente online

Cookies e Privacy Policy


Joomla templates by a4joomla