Intolleranza al lattosio

molecola del lattosio

Salve a tutti.
Dal momento che sono intollerante al lattosio mi è venuta l’idea di raccogliere in un unica pagina di questo sito tutte le informazioni pratiche più interessanti che ho trovato nel web riguardo a questo problema. Per adesso riporto alcune informazioni trovate sul sito dell’Istituto Superiore di Sanità e sul sito web dell’Ospedale “Bambin Gesù” di Roma. Mi limito semplicemente a riportare i pochi fatti che a mio parere sono più importanti, ma non essendo io un medico vi invito a visitare le fonti alle quali ho attinto.

Cos’è l’intolleranza al lattosio?
L’intolleranza al lattosio è l’incapacità di scindere lo zucchero complesso chiamato lattosio negli zuccheri semplici glucosiogalattosio assorbibili dall’intestino. Qesto a causa della mancanza totale o parziale, nell’organismo, di un enzima chiamato lattasi.

 

Come si manifesta?
I sintomi più comuni dell’intolleranza al lattosio sono: dolori addominali di tipo crampiforme, meteorismo intestinale,diarrea.
La gravità della sintomatologia dipende dalla quantità di lattosio che ogni individuo riesce tollerare: maggiore è la quantità di lattosio ingerita, più evidenti sono i sintomi.

Come si cura?
La cosa da fare è escludere dalla dieta i cibi contenenti lattosio. Attenzione che spesso il lattosio è usato come additivo in molti cibi, e quindi dovete Leggere bene le etichette. La quantità di lattosio tollerata dall’organismo varia da individuo ad individuo e può modificarsi nel tempo.

Quali cibi contengono lattosio?
Contengono lattosio: latte vaccino, latte di capra, latticini freschi, gelati, panna e molti dolci e biscotti contenenti latte.
Possono essere fonti nascoste di lattosio: prosciutto cotto, salcicce e insaccati in genere; molti cibi precotti e alcuni tipi di pane in cassetta.
Contengono poco lattosio: alcuni formaggi quali parmigiano, emmental, cheddar, edam.

Sul sito dell’Ufficio Federale di Sanità Pubblica ho trovato scritto riguardo allo Yogurt: “Tra i latticini, il formaggio a pasta dura e semidura è particolarmente adatto [...] perché, durante il processo di fabbricazione, il lattosio viene completamente eliminato. [...] Infatti, il lattosio viene predigerito dai fermenti lattici vivi presenti in questo derivato del latte.”.

Ovviamente una semplice ricerca in rete vi permetterà di trovare centinaia di pagine sull’argomento, ma vi suggerisco di visitare anche questo link (sul sito www.informacibo.it) nel quale viene spiegato molto accuratamente da un medico cosa sia questa intolleranza.
Inoltre, ai seguenti indirizzi potrete trovare delle tabelle che illustrano, per ogni prodotto, la quantità di lattosio che contiene:http://www.valori-alimenti.com/cerca/lattosio.php
http://www.mammaepapa.it/alimentazione/p.asp?nfile=intolleranza_al_lattosio
http://www.torrinomedica.it/studio/TabellaLattosio.htm

 

Per quanto riguarda invece siti in lingua inglese segnalo i seguenti:

http://digestive.niddk.nih.gov/ddiseases/pubs/lactoseintolerance/

http://www.eatright.org/search.aspx?search=lactose

Persone onlne

Abbiamo 6 visitatori e nessun utente online

Cookies e Privacy Policy


Joomla templates by a4joomla