Albergo... Ostello... Tenda... dove dormo questa notte?

L'arte di trovarsi un riparo

Per un viaggiatore indipendente la scelta di dove passare la notte é sicuramente la prima e piú importante decisione da prendere.
La vera scelta comincia prima ancora di partire: se infatti vogliamo dormire in campeggio dobbiamo portarci il necessario dietro; se optiamo per un dormitorio in un ostello piuttosto che per un hotel, dovremo esserci muniti di alcuni oggetti specifici necessari, o per lo meno utili, per questo tipo di sistemazione.
Personalmente non prendo quasi mai in considerazione i campeggi a meno che non vi sia costretto. Si solito si trovano lontani dai luoghi di interesse, sono molto meno frequentati da altri viaggiatori, infine il tempo e la fatica che necessariamente si deve impiegare in piú rispetto ad un hotel non valgono di solito la differenza di prezzo. L'inconveniente di doversi portare addosso tutto il materiale non è poi cosa da poco. Se però siete in macchina in parchi naturali dove il contatto con la natura è il vero scopo del viaggio, allora ben venga portarsi una tenda!
Gli ostelli sono eccezionali dal punto di vista degli incontri con altri viaggiatori, ma ovviamente bisogna saper adattarsi a dormire in un dormitorio condividendo la stanza con gente sconosciuta. Se però non ci sono molti ostelli nei posti che si visitano, la scelta ricade necessariamente sull'hotel.
Nei posti che ho visitato, sia in asia che in nord africa, anche le localitá piú sperdute offrono un'ampia scelta di hotel a modico prezzo, ma ovviamente quanto modico dipende molto anche dalla vostra capacitá di adattamento... e perchè no, di contrattazione.

 

Questa lunga premessa mi serve per poter spendere due parole su di un paio di aspetti relativi alla scelta dell'hotel a cui a volte non si pensa. 
Per prima cosa parliamo del gestore: molto spesso capita che sia una persona in grado di farvi entrare un po' piú in contatto con la realtá locale. Alcuni di loro mi hanno portato in visita in villaggi sperduti, ben descrivendomi la realtá locale e facendomi entrare in luoghi (come scuole e templi) altrimenti difficilmente accessibili; altri mi hanno raccontato e descitto con grande dettaglio alcuni aspetti della realtá locale che non avrei mai potuto conoscere altrimenti. Certo non é facile capire se ci si presenta un'occasione di questo tipo o no, ma se la riconoscete... prendetela al volo.
Il secondo aspetto su cui vorrei scrivere due parole riguarda l'organizzazione di escursioni. Capita spesso che gli hotel ne organizzino alcune, e verrete probabilmente visti con un occhio di riguardo se oltre a prenotare l'escursione alloggerete anche nello stesso hotel. Ma non solo. A volte l'hotel é solo un intermediario verso un'agenzia turistica vera organizzatrice dell'escursione; in questo caso il servizio di cui godrete é indipendente dalla scelta dell'hotel, ma non il prezzo che pagherete. Tanto piú l'hotel é caro, tanto piú cara sará l'escursione.
Posso dire di aver vissuto situazioni come questa almeno una decina di volte, e mi spiace di scrivere solo queste poche righe a riguardo, ma presto espenderó questa sezione. Per adesso vi invito soltanto a tener presente questo particolare aspetto di un viaggio, lasciando a voi il compito di sperimentare di pesona la veridicitá ( o meno ) di tali considerazioni.

Cookies e Privacy Policy


Joomla templates by a4joomla