Albergo... Ostello... Tenda... dove dormo questa notte?

{jcomments off}

L'arte di trovarsi un riparo

Per un viaggiatore indipendente la scelta di dove passare la notte é sicuramente la prima e piú importante decisione da prendere.
La vera scelta comincia prima ancora di partire: se infatti vogliamo dormire in campeggio dobbiamo portarci il necessario dietro; se optiamo per un dormitorio in un ostello piuttosto che per un hotel, dovremo esserci muniti di alcuni oggetti specifici necessari, o per lo meno utili, per questo tipo di sistemazione.
Personalmente non prendo quasi mai in considerazione i campeggi a meno che non vi sia costretto. Si solito si trovano lontani dai luoghi di interesse, sono molto meno frequentati da altri viaggiatori, infine il tempo e la fatica che necessariamente si deve impiegare in piú rispetto ad un hotel non valgono di solito la differenza di prezzo. L'inconveniente di doversi portare addosso tutto il materiale non è poi cosa da poco. Se però siete in macchina in parchi naturali dove il contatto con la natura è il vero scopo del viaggio, allora ben venga portarsi una tenda!
Gli ostelli sono eccezionali dal punto di vista degli incontri con altri viaggiatori, ma ovviamente bisogna saper adattarsi a dormire in un dormitorio condividendo la stanza con gente sconosciuta. Se però non ci sono molti ostelli nei posti che si visitano, la scelta ricade necessariamente sull'hotel.
Nei posti che ho visitato, sia in asia che in nord africa, anche le localitá piú sperdute offrono un'ampia scelta di hotel a modico prezzo, ma ovviamente quanto modico dipende molto anche dalla vostra capacitá di adattamento... e perchè no, di contrattazione.

Leggi tutto: Albergo... Ostello... Tenda... dove dormo questa notte?

Ammalarsi in viaggio

Non è bello ma non è la fine del mondo.


Sicuramente questa é un'esperienza che nessuno vuole provare, ma come tutte le cose puó succedere. Personalmente mi é capitato due volte: una in India ed una in Cina. In entrambi i casi il tutto si é risolto con tre giorni di antibiotici ed un po' di disagio. Avevo preso un colpo di freddo durante la digestione, ed in entrambe le situazioni la cosa era prevedibile ed evitabile.
In questa sezione non voglio scrivere riguardo a come curarsi, perché penso che la cosa migliore sia sempre chiamare un dottore ed affidarsi a lui (per quanto possa essere idiota ne saprá sempre piú di me). Voglio invece scrivere riguardo a quelle piccole cose da fare per superare il momento senza per questo rovinarsi il viaggio, soprattutto se state viaggiando da soli.
Innanzi tutto ricordatevi sempre che nella stragrande maggioranza dei casi ammalarsi non é una cosa grave; esattamente come quando siete qui in italia, la previsione é di dover stare qualche giorno a letto. Se siete persona portate a farsi sopraffare dall'agitazione... sforzatevi di valutare la situazione con occhio obbiettivo e di preoccuparvi solo se davvero siete stati tanto sfortunati da essere gravi.
Confidate sempre nell'aiuto di chi gestisce il posto che vi ospita; sará infatti suo interesse aiutarvi al meglio, come per esempio andare a comprarvi le eventuali medicine che il medico vi prescriverá.
Cercate di mantenere un atteggiamento mentale positivo. Certo sembra una frase banale, ma in realtá non lo é visto che al piú la cosa non influirá sulla vostra malattia. Potrete vivere quel momento in serenitá o agitazione, dipende solo da voi e la cosa avrá in impatto considerevole sul vostro viaggio.

Leggi tutto: Ammalarsi in viaggio

Mezzi di trasporto

Viaggiare vuol dire sicuramente molte cose... ma qualunque sia il nostro viaggio, se fisico prevede necessariamente uno spostamento e quindi un mezzo di trasporto, sia questo un aereo o un paio di scarpe da ginnastica.
Voglio qui scrivere due righe sui vari mezzi di trasporto che nella mia vita ho utilizzato.

Viagiare in aereo: veloce e comodo, ma...

L'aereo è un mezzo di trasporto che prendo estremamente di rado nei miei viaggi, a parte ovviamente il viaggio principale che dalla mia città mi porta nello stato che intendo visitare. L'aereo è sicuramente il mezzo di trasporto più veloce e sicuro, specialmente in quegli stati nei quali il livello si sicurezza dei mezzi terrestri lascia molto a desiderare. Lo svantaggio principale è il costo, che può incidere significativamente sull'economia del viaggio; inoltre si perde parte dello spirito del viaggio se ci si chiude in un aereoporto invece che lanciarsi nella mischia di una affollata e colorita stazione di autobus.
Detto questo, io ho scelto l'aereo quelle volte che avevo necessità di risparmiare un giorno o due per poter visitare dei posti che mi interessavano in modo particolare. Ad ogni modo non bisogna fare l'errore che con la scelta del volo ci si metta al riparo da imprevisti. Provate a leggere, a tal proposito, il racconto intitolato "Volo cancellato!"

Leggi tutto: Mezzi di trasporto

Mi ricordo... micro esperienze di viaggio

Se viaggi molto, allora porti necessariamente con te il ricordo di dozzine di esperienze bellissime.


Mi ricordo... di quella sera in India, al ristorante. Non era un ricco ristorante per turisti, ma la spoglia abitazione di una semplice famiglia. I pochi tavoli disposti sulla terrazza erano vuoti... non credo che per il proprietario la vita fosse facile. Cucinò per noi, ci servì e ci portò il conto. Decidemmo di dargli una mancia molto generosa: il suo sorriso espresse un misto di gioia, orgoglio e ringraziamento che ci gratificò moltissimo. Per quanto riguarda il cibo... era disgustoso. 

 

Leggi tutto: Mi ricordo... micro esperienze di viaggio

Persone onlne

Abbiamo 14 visitatori e nessun utente online

Cookies e Privacy Policy


Joomla templates by a4joomla